D’Alema: “Serve maggioranza ampia con Monti e la sinistra”

inciucio

7 febbr – “L’unica maggioranza in grado di dare una prospettiva al Paese e di rappresentare con forza l’Italia nello scenario internazionale è una maggioranza ampia, rappresentativa e guidata dal Pd. Ma, fattore decisivo di cui Monti ancora fatica a prendere consapevolezza, deve essere una maggioranza che comprenda anche la sinistra perché deve assolutamente fare anche cose di sinistra”. Lo dice al ‘Messaggero’ Massimo D’Alema.

Il presidente del Copasir parla di “asse di governo” che unisca “gli aspetti migliori del centrodemocratico ai valori propri della sinistra” e che “regge solo se è incardinato su un grande partito, il Pd”. L’ex premier sottoline che “la vera scommessa delle elezioni sta qui, nella possibilità del Pd di affermarsi come elemento di garanzia della stabilità e anche della possibilità di realizzare una maggioranza ampia”.

Per D’Alema, “l’altra strada vedrebbe prevalere la frammentazione che esporrebbe il Paese a rischi drammatici. Non a caso è la prospettiva sulla quale punta Berlusconi”. L’ex premier dice a Monti che “sbaglia nell’indicare in Vendola e la Cgil il pericolo principale per il Paese”, perché “la Puglia vanta uno dei governi migliori del Mezzogiorno” e “non è immaginabile che chi è forte del 12% di consenso nel Paese decida di governare contro un sindacato che ha più iscritti dei voti che quello schieramento puo’ prendere”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -