Mediatore UE: Appartenenza di Draghi a Gruppo dei 30 non minaccia sua indipendenza

draghi

5 febbr – L’indipendenza del presidente della Bce Mario Draghi ”non e’ minacciata dalla sua appartenenza al ‘gruppo dei 30”’: lo ha stabilito il mediatore europeo Nikiforos Diamandouros respingendo il ricorso presentato a questo proposito da una Ong. Dopo aver analizzato la composizione, le fonti di finanziamento e le finalita’ del gruppo dei 30, l’Ombudsman, si legge in una nota, ha ritenuto che l’appartenenza di Draghi ”e’ compatibile con il suo ruolo alla BCE”.

Che cos’è il “Gruppo dei Trenta” di cui Draghi fa parte?

Nell’ottica di garantire la massima trasparenza possibile, il mediatore Ue ha comunque ‘suggerito’ alla Bce di pubblicizzare l’appartenenza di Draghi al gruppo dei 30 sul proprio sito web.

L’attuale presidente del ‘gruppo dei 30′ e’ l’ex presidente della Bce Jean-Claude Trichet e questa organizzazione, si osserva nella nota diffusa dall’Ombudsman Ue, ”raccoglie personalita’ troppo diverse per costituire un ‘gruppo d’interesse”’. Tra i suoi componenti figurano alti rappresentanti delle banche centrali, di istituzioni finanziarie internazionali pubbliche, di banche private, di societa’ d’investimento, nonche’ politici ed accademici.

A chiedere l’intervento del mediatore Ue era stato nel giugno del 2012 il Corporate Europe Observatory (Ceo) sottolineando l’incompatibilita’ dell’appartenenza di Draghi all’organizzazione con l’indipendenza, la reputazione e l’integrita’ della Bce.

Questo perche’, secondo il ricorrente, il gruppo dei 30 promuove gli interessi del settore finanziario privato dando ai suoi rappresentanti l’opportunita’ di fare lobby nei confronti dei soci che rappresentano il settore pubblico. Una tesi bocciata dal mediatore Ue che, dopo aver compiuto i necessari approfondimenti, ha ora deciso di respingere il ricorso del Ceo.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -