Monti minaccia: se vince Berlusconi sale lo spread

spread

4 febbr – Se il Pdl di Silvio Berlusconi vincesse le elezioni, i mercati finanziari potrebbero reagire con “qualche increspatura sui tassi di interesse” del debito pubblico italiano. Lo ha detto stamattina il premier uscente e candidato centrista Mario Monti.

“E’ evidente che alcuni effetti economici e soprattutto finanziari si potranno verificare molto presto” dopo le elezioni, ha detto Monti parlando ai microfoni di radio Rtl.

“Per esempio, se si votasse domani e se la comunità finanziaria valutasse il programma di questo Berlusconi, come si sta configurando, immagino che qualche increspatura nei tassi di interesse potrebbe verificarsi”, ha aggiunto Monti, il giorno dopo che il Cavaliere ha proposto di restituire ai contribuenti l’Imu sulla prima casa pagata nel 2012, finanziando i circa 4 miliardi di esborso con la tassa sui capitali esportati in Svizzera, che è ancora da contrattare con Berna. reuters

Ricomincia il ricatto dei mercati. Threadneedle Investments: se vince Berlusconi venderemo i titoli di Stato italiani

D’Alema: “l’Europa vuole Bersani”

Moody’s: Italia rovinata per forzare uscita di Berlusconi, ora vantaggioso uscire dall’euro

WSJ: “La Merkel chiamò Napolitano per far dimettere Berlusconi”

Garavaglia: La prova del golpe, è stata la troika

Berlusconi: non c’era nessun baratro, vi hanno preso in giro

Berlusconi: ho contrastato la Merkel per difendere gli interessi dell’Italia

Brunetta: spread è imbroglio, Duetsche Bank oppressa da titoli tossici, vendette 8 mld di debito pubblico italiano

Berlusconi: fummo costretti a lasciare il governo con una congiura

Elsa Fornero ammette il Golpe Finanziario. Ora si apra un fascicolo d’inchiesta

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -