La Corte dei Conti boccia le privatizzazioni di Mario Draghi

Condividi

 

draghi4 FEB – Troppo ”pressante” l’esigenza di fare cassa e un Comitato di garanzia che ha finito per assumere qualche volta ”un ruolo quasi formale”. La Corte dei Conti boccia 15 anni di privatizzazioni italiane nell’indagine con la quale ha scandagliato l’attivita’ del Comitato di consulenza e garanzia.

Comitato presieduto per una decina d’anni dall’allora direttore generale del Tesoro Mario Draghi e che ha visto negli anni successivi Domenico Siniscalco, Vittorio Grilli e Vincenzo La Via.

Li Vigni: Le privatizzazioni furono un crimine, Draghi diede 1000 mld di patrimonio pubblico a Goldman Sach’s

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -