Monte Paschi, D’Alema: ”Il Pd non c’entra, barbarie elettorale”

dalema

3 febbr – Lo scandalo Monte Paschi di Siena? “Non c’e’ dubbio che pesa sui sondaggi, soprattutto a favore di Grillo, ma il Partito Democratico non ha responsabilita'”.

Per Massimo D’Alema, intervistato dal Mattino, “siamo di fronte a una barbarie elettorale in cui si cerca di coinvolgere il Pd con forzature inaccettabili. Tanto piu’ che – osserva – se Mps fosse davvero stata una banca politica, non avrebbe certo prestato soldi anche a Berlusconi”. “Sono le istituzioni senesi che, per legge – sottolinea il presidente del Copasir – si sono occupate direttamente della banca, hanno nominato i suoi amministratori e hanno promosso il cambiamento chiamando alla guida nuovi manager.

Se si vuole mettere l’accento sulle responsabilita’, bisogna farlo anche sui meriti. L’intervento della magistratura e’ avvenuto su sollecitazione degli stessi amministratori del Monte, e la sua azione accertera’ eventuali responsabilita'”.

“Detto questo, sono convinto che bisogna affrontare il problema dell’acquisto di derivati da parte delle banche – rimarca D’Alema – sono prodotti troppo rischiosi. Se qualcuno vuole giocare d’azzardo lo faccia, ma non con i risparmi dei cittadini. Ecco perche’ devono esserci regole e controlli severi”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -