Predicatore saudita tortura e uccide figlia 5 anni, 4 mesi di prigione

lama 2 feb. – Un noto predicatore tv saudita, Fayhan al-Ghamdi, ha violentato e torturato a morte la figlia di 5 anni, ma e’ riuscito a cavarsela con un risarcimento, il cosiddetto “prezzo del sangue”, alla ex moglie, e solo 4 mesi di prigione.

Arabia Saudita: predicatore TV tortura a morte la figlia di 5 anni

E’ quanto hanno denunciato gli attivisti sauditi per i diritti umani del gruppo “Women to drive”. La piccola, Lamia al-Ghamdi venne ricoverata in ospedale il 25 dicembre 2011 con ferite multiple, incluso lo schiacciamento del cranio, costole e un braccio rotto, estese escoriazioni e ustioni.

La piccola e’ deceduta dopo mesi di agonia lo scorso 22 ottobre. Nel regno dove vige l’interpretazione piu’ severa della ‘sharia’ e la dottrina sunnita wahabita piu’ intransigente, lo stupro e l’omicidio sono condannati anche con la pena di morte ma se l’assassino e il violentatore e’ padre o marito, le pene calano sensibilmente e possono oscillare tra i cinque e i quindici anni. agi



   

 

 

2 Commenti per “Predicatore saudita tortura e uccide figlia 5 anni, 4 mesi di prigione”

  1. a questo porco gli farei fare la stessa fine maledetti

  2. Theng uh salam

    con i soldi ti compri anche la sharia! Tutto il mondo è paese!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -