La UE condanna la Spagna a 33,6 mln di euro di sanzioni

euro1 FEB – La Spagna è stata condannata dalla Corte di giustizia dell’Unione europea a una sanzione di 33,6 milioni di euro, che le era stata inflitta dalla Commissione europea nel 2010 e nel 2011 per irregolarità in alcuni appalti per i lavori di realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità tra Madrid e Barcellona e nel Levante. Alla Spagna sarà quindi ridotta di pari importo la somma destinatale dal Fondo di coesione.

La parte più consistente si riferisce a irregolarità in alcuni appalti per lavori lungo il tracciato Madrid-Lleida e Lleida-Martorell e nella costruzione degli accessi allAve a Saragozza. Il contributo ridotto nei confronti della Spagna per questi due lavori è di 31,3 milioni. Il resto riguarda appalti minori.

La Corte ha condiviso i criteri stabiliti dalla Commissione europea secondo la quale molti contratti, tutti firmati tra il 1999 e il 2002, furono modificati in seguito per aggiungere lavori complementari e servizi senza effettuare le relative gare di appalto. La Spagna, da parte sua, aveva eccepito che le modifiche si erano rese necessarie per problemi improvvisi non previsti nei contratti originari, come, per esempio, difficoltà di natura idrogeologica sul tratto Madrid-Barcellona.(ANSAmed).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -