Il ministero dell’ambiente e gli incentivi per la green economy

Condividi

 

euro

29 genn – Le misure studiate dalla task-force del ministero dell’Ambiente puntano ai giovani, per esempio, con la creazione di un fondo ad hoc per le imprese che assumono under 35; alla misurazione dell’impronta di carbonio e della gestione dell’acqua; alla diffusione delle rinnovabili, alla facilitazione per la costruzione di infrastrutture, alla bonifica, alla cura del suolo e alla ‘valorizzazione’ nella gestione dei rifiuti.

Infine, sono stati presentati anche due nuovi documenti: uno per l‘analisi della CO2 nel ciclo di vita dei prodotti, e l’altro relativo al fondo per giovani lavoratori verdi.

Crescita verde dunque per l’Italia, guardando con particolare attenzione all’occupazione giovanile e alla semplificazione. Questa l’anima del Piano ‘sostenibile’ del ministero dell’Ambiente a cui il ministro Corrado Clini ha dato il via nel corso della presentazione, nella sede di Confindustria a Roma, del road show sull’economia verde.

Si tratta di un tour in giro per tutto il territorio nazionale per consentire alle imprese di venire a conoscenza delle nuove opportunita’ offerte dai provvedimenti messi a punto dal ministero e dal governo. Gli incontri – organizzati dal ministero, dal Formez Pa e da Confindustria – si concentreranno sui meccanismi innovativi e sugli incentivi con cui il governo ha previsto di promuovere la green economy: si parlera’ anche di riduzione della CO2 e di semplificazione delle procedure e delle normative ambientali. Le prime date, gia’ fissate, sono per il 9 febbraio a Udine, il 12 a Modena, il 15 a Milano, e il 12 marzo a Bari. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -