A marzo la prima bozza della Costituzione per il federalismo europeo

ueBRUXELLES, 29 GEN – Avanti tutta con il federalismo europeo per dare una concreta prospettiva al futuro dell’Ue: questa la ‘parola d’ordine’ dell’iniziativa bipartisan lanciata dal gruppo Spinelli a cui hanno aderito ben 110 europarlamentari e che a marzo produrra’ una prima bozza di nuova Costituzione europea.

A presentare il progetto sono stati oggi i leader del gruppo liberale (ed ex premier belga) Guy Verhofstadt e di quello dei Verdi, Daniel Cohn-Bendit, insieme alla liberale Sylvie Goulard, coautrice con Mario Monti del libro ‘la democrazia in Europa’.

L’iniziativa ha raccolto anche il sostegno di molti popolari, tra i quali spicca il tedesco Elman Brok (Cdu), molto vicino al cancelliere Angela Merkel, e di membri del gruppo dei socialdemocratici (S&D) tra cui gli italiani Roberto Gualtieri e Sergio Cofferati.

”Vogliamo mettere sul tavolo delle proposte concrete per procedere verso il federalismo – hanno detto gli europarlamentari – perche’, ora che non si parla piu’ della disintegrazione dell’Ue, e’ l’unica strada per far progredire l’integrazione europea. Ma anche per poter avere un confronto costruttivo su questi temi nel corso della campagna elettorale per il rinnovo del Pe”, un appuntamento fissato per il maggio del 2014.

Tutto cio’, hanno poi aggiunto i rappresentanti del gruppo Spinelli, ”senza paura di ‘disturbare’ Cameron o le elezioni in Germania”. L’appuntamento e’ ora fissato per il 25 marzo, quanto la bozza di nuova ‘legge fondamentale’ a cui lavorera’ anche Gualtieri, sara’ presentata in occasione di una conferenza organizzata dal gruppo Spinelli a Bruxelles sotto un titolo che e’ anche un programma:”Il federalismo europeo spiegato ai bambini…e ai premier Ue”. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -