Bersani nega coinvolgimento del Pd nello scandalo Monte dei Paschi

bers

26 gen – Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani respinge con forza le allusioni di un coinvolgimento del Partito Democratico nella vicenda Monte dei Paschi di Siena. Bersani che ne ha parlato a Genova al Teatro Verdi durante la manifestazione ‘L’Italia Giusta’, (trasmessa da Youdem), ha ribadito di essere pronto a ”sbranare” chi volesse proseguire in queste allusioni. Bersani ha anche ripercorso la storia del Mps con la vicenda del sindaco che ottenuta una nuova dirigenza del Monte e’ stato fatto cadere.

E uno dei principali responsabili di questo, ha sottolineato, ora e’ in lista con il professore Monti. Il segretario democratico sull’argomento ha ribadito di essere favorevole al commissariamento da affidare a Profumo e Viola. ”Lo ripeto -ha detto Bersani-, se ci cercano ci trovano. Chiariamo per bene: quando si dice responsabilita’ del Pd di che cosa si sta parlando? Si parla di un rapporto localistico intorno ad una banca? Cioe’ un aggancio troppo stretto in una situazione territoriale? Provincia, comune e non solo, la citta’ con un istituto bancario? Si’, e’ stato ed e’ un problema, che abbiamo sempre segnalato e denunciato, senza venirne a capo”.

”Ultimamente -ha aggiunto- un sindaco, un nostro sindaco, a Siena aveva deciso di cominciare a modificarla questa cosa, a ridurre il peso della Fondazione, a cambiare gruppo dirigente della banca. L’ha fatto e il gruppo dirigente e’ arrivato ma e’ saltato il sindaco. E’ stato mandato in crisi il Comune, da chi? Da chi voleva continuare nel localismo e nel tenere la vecchia classe dirigente e uno dei maggiori protagonisti di questo e’ in lista con il professor Monti. Questo, perche’ sia chiaro”. ASCA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -