Libia, GB: “minaccia imminente a Bengasi, via dalla zona”

bengasi24 gen. – Il governo britannico e’ al corrente di una minaccia “specifica e imminente” per gli occidentali a Bengasi e ha invitato i propri cittadini a lasciare rapidamente la zona. Il comunicato del Foreign Office non specifica pero’ la natura del pericolo nella seconda citta’ libica.

“Siamo al corrente di una specifica e imminente minaccia per gli occidentali a Bengasi ed esortiamo i cittadini britannici rimasti li’ nonostante il nostro parere contrario a partire immediatamente“, si legge nella nota. Bengasi, culla della rivolta anti-Gheddafi, e’ stata teatro a settembre dell’attacco in cui mori’ l’ambasciatore Usa, Chris Stevens, insieme ad altri tre connazionali, e il 12 gennaio del fallito attentato al console italiano, Guido De Sanctis. (AGI) .

La minaccia ”specifica e imminente contro gli occidentali nella citta’ libica di Bengasi” segnalata dal ministero degli Esteri britannico, sarebbe diretta verso ”un campo petrolifero del Paese, con un attacco simile a quello al sito algerino di In Amenas”. Lo scrive la stampa locale libica citando fonti della sicurezza, precisando che una allerta simile a quella di Londra e’ stata lanciata sera da alcune compagnie.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -