Monti: ne’ centrodestra, ne’ centrosinistra possano riformare il Paese

Condividi

 

monti123 GEN – Mario Monti, a Ballaro’, esclude un ”pericolo comunista” nel Pd ma ritiene che ne’ centrodestra ne’ centrosinistra possano riformare il Paese perché frenati dalle ali estreme, come Lega e Sel. Peggio pero’ sarebbe, dice, un ritorno di Berlusconi, che definisce un possibile ”disastro per noi italiani”. Il Cavaliere archivia il caso Cosentino e oggi a Roma pianifichera’ la campagna elettorale.

“Ora – annota il Professore – c’e’ una situazione di stabilita’ finanziaria, e si vede dall’andamento dello spread e dei tassi, che e’ tutto il contrario di un anno fa e questo e’ rassicurante, ma – avverte – dopo una terapia intensa, e anche al di la’, questo e’ un Paese che da 15 anni cresce meno della meta’ degli altri nell’Eurozona”

Il Financial Times boccia Monti: “Non è l’uomo giusto per l’Italia”

Disastro Monti, Bankitalia: Pil giù dell’1% nel 2013, la disoccupazione aumenterà

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -