Ilva: sblocco dei materiali o 7-8000 mila lavoratori in cassa integrazione

ilva23 genn – Il presidente dell’Ilva di Taranto Bruno Ferrante vede il rischio di ricorrere alla Cassa integrazione straordinaria per 7-8.000 dipendenti, se in pochi giorni non si sbloccherà il sequestro dei materiali finiti e semilavorati disposto dalla magistratura nell’ambito dell’inchiesta per disastro ambientale.

Lo riferiscono fonti sindacali.

Fonti giudiziarie dicono che nell’incontro di oggi tra Ferrante e il procuratore di Taranto Franco Sebastio si sarebbe valutata l’ipotesi di rendere disponibile l’acciaio sequestrato ed eseguire, in cambio, un sequestro di beni di somma equivalente (circa un miliardo di euro) non meglio definiti. reuters

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -