Atene: 7° giorno di sciopero dei trasporti, interviene la magistratura

atene23 GEN – E’ ormai scontro frontale fra il governo ellenico e i lavoratori della metropolitana di Atene in sciopero per il settimo giorno consecutivo. Il portavoce del governo Simos Kedikoglou, parlando alla stazione radio Vima 99,5 ha invitato i ”protagonisti” delle agitazioni di adeguarsi entro domani con le decisioni della magistratura altrimenti subiranno le conseguenze della legge.

”I disaggi dei cittadini e lo sconvolgimento della vita economica della capitale, ha detto Kedikoglou, non possono continuare. La normalita’ nei mezzi di trasporto pubblico deve essere ripristinata immediatamente. Entro domani i responsabili di questa inammissibile situazione devono adeguarsi con le decisioni della magistratura altrimenti dovranno subire le conseguenze della legge”.

Oggi la direzione della Stasy, l’azienda dei mezzi di trasporto su binari, con un comunicato invita i lavoratori ”di rispettare la decisione del tribunale e di ritornare nel loro lavoro offrendo ai cittadini i servizi necessari”. I lavoratori della metropolitana da parte loro, in un comunicato ricordano alla direzione dell’ azienda e al Ministero delle Infrastrutture che negli ultimi anni hanno subito una forte riduzione del personale e tagli dei loro stipendi, accusandoli di voler abolire anche gli ultimi diritti conquistati, come il diritto allo sciopero e il contratto collettivo di lavoro”, e di dare ai Mezzi d’ informazione dei datti inesatti allo scopo di minare la loro lotta. (ANSAmed).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -