Tunisia: ausculta una paziente sulla pelle: medico arrestato per attentato al pudore

auscultTUNISI – È stato arrestato per avere auscultato una ragazza, seguendo una prassi comune ai medici di tutto il mondo, cioè direttamente sul corpo e non invece, come reclamava un’infermiera, apponendo lo stetoscopio sui vestiti. È stata questa la sorte di un medico di Sfax, che è stato arrestato con la grave accusa – in Tunisia – di attentato al pudore dopo che la ragazza, sentendosi offesa, lo aveva denunciato.

L’auscultazione è avvenuta alla presenza della madre della ragazza e di una infermiera e sarebbe stata quest’ultima a scatenare il caso quando ha chiesto, con forza, al medico di procedere all’operazione senza che la paziente si svestisse, come invece usuale.

Finito l’esame, la ragazza è tornata a casa per poi raggiungere il commissariato di polizia dove ha depositato la sua denuncia. Che ha comportato l’immediato arresto del medico, peraltro molto stimato a Sfax e per la cui liberazione ieri sera sono scesi in piazza decine di colleghi.

I medici hanno, in particolare, lanciato un allarme sulla deriva che sta prendendo la medicina in Tunisia, con il pericolo di imporre che chi esercita la professione debba essere dello stesso sesso dei pazienti che ha in cura.

La UE regala altri 15 mln di euro alla Tunisia per la transizione democratica

UE: regalati alla Tunisia 33 mln di euro per 119 quartieri popolari

La UE regala 68 mln di euro a Tunisia per rilancio dell’economia

UE, Van Rompuy: 400 mln di euro a Tunisia per il periodo 2011-2012

UE regala 12 milioni di euro alla Tunisia che abolisce uguaglianza tra i sessi

La UE regala 27 milioni di euro alla Tunisia per rilanciare sviluppo

UE: quattro miliardi di aiuti alla Tunisia

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -