Emergenza profughi in Mali. Ong: bisogna farsene carico

Condividi

 

prof-Mali18 gen – La Focsiv, la federazione che riunisce le ong cattiche, ha espresso oggi ”grande preoccupazione” in merito alla situazione della popolazione del Mali vittime della guerra.

”Siamo molto preoccupati per i tanti profughi maliani che stanno abbandonando il nord del paese spostandosi, cosi’ come accadeva gia’ dall’inizio del 2012 nei paesi confinanti, Burkina Faso, Mauritania, Algeria e Niger, ed oggi, riversandosi, in gran parte a sud del paese, nella capitale Bamako”, ha dichiarato il presidente Focsiv Gianfranco Cattai, sottolineando come ”molte famiglie di Bamako, ci segnalano i nostri organismi presenti in Mali, LVIA e CISV, si ritrovano ad accogliere dai 10 ai 30 rifugiati, creando una situazione di grande vulnerabilita’ sia per i profughi stessi che per le famiglie di accoglienza”.

”Siamo convinti che questa e’ l’emergenza – ha poi chiarito – di cui dobbiamo farci carico a breve e medio termine, individuando e sostenendo le tante famiglie di Bamako che, a partire dalla nota solidarieta’ africana, si stanno facendo carico di situazioni drammatiche. Occorre garantire una ”assistenza sociale” fatta in primo luogo di viveri, kit scolastici, kit di emergenza sanitaria”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -