Algeria: il Commando terrorista arrivava dalla Libia

Condividi

 

Dahou Ould Kablia

Dahou Ould Kablia

18 genn – Veniva dalla Libia il commando terrorista che ieri ha preso in ostaggio 41 occidentali e centinaia di algerini allan centrale per l’estrazione del gas a In Amenas, nel Sahara algerino, gestito da Bp-Sonatrach: lo ha affermato il ministro dell’Interno algerino, Dahou Ould Kablia, dopo che l’operazione militare per fermare gli islamisti si è conclusa questa sera con diversi morti, feriti e liberati.

“Secondo tutte le informazioni di cui disponiamo, il gruppo terrorista che ha attaccato il sito petrolifero a In Amenas è arrivato dalla Libia”, ha spiegato il ministro al quotidiano arabofono-algerino Echorouk. In precedenza aveva affermato che il gruppo veniva da “vicino”.

Secondo diverse fonti, non ufficiali, gli ostaggi stranieri morti sarebbero 35 (o 34), 7 quelli sopravvissuti (tre belgi, due americani, un giapponese e un britannico) e 4 i liberati (un francese, due britannici e un keniano). Quindici, su circa 60, gli estremisti uccisi. (fonte Afp)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -