Riccardi: il Governo Monti ha fatto molto per gli immigrati, come voleva Napolitano

riccardi

17 gen – ”Ho da sempre e ripetutamente, a maggior ragione dopo le parole del presidente Napolitano, sollecitato il Parlamento a portare in aula la legge sulla cittadinanza ai figli dei lavoratori stranieri, che non era nel programma di governo. Se questo non e’ avvenuto e’ stato sicuramente per la contrarieta’ della destra e della Lega, ma anche per una qualche rassegnazione delle forze politiche favorevoli”. Lo ha detto il ministro per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione Andrea Riccardi.

‘Rivendico al governo Monti e al mio ministero – ha aggiunto – il merito di aver inaugurato una vera svolta. Un nuovo corso culturale, politico e di linguaggio nei confronti dell’immigrazione, vissuta non piu’ come pericolo o come emergenza, ma come opportunita’ di sviluppo e di crescita.

Abbiamo detto basta ai respingimenti indiscriminati, abbiamo fatto togliere l’odiosa tassa sulle rimesse degli immigrati, abbiamo operato per la legalizzazione di 140 mila lavoratori stranieri che lavoravano in nero, abbiamo impostato le relazioni internazionali su basi completamente diverse dal passato”.

Riccardi ha concluso: ”Capisco che la campagna elettorale abbia le sue asprezze e le sue regole, ma parlare del governo Monti come succube dei ricatti del centrodestra in materia di immigrazione e’ una descrizione caricaturale che respingo con decisione al mittente”. asca

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -