Lista Monti: Casini capolista in 5 regioni, il nuovo che avanza

Condividi

 

cas

13 genn – Chiuse dal Premier Mario Monti dopo l’ultimo vertice di sabato sera a Montecitorio con Fini e Casini le liste per il Parlamento. Nel listone unico per il Senato, che conta ben 55 candidature di donne, Pier Ferdinando Casini sarà capolista di “Con Monti per l’Italia” in cinque regioni: Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Enzo Moavero è l’unico membro dell’attuale governo in corsa per Palazzo Madama ( altri sono alla Camera). Il ministro per gli Affari Europei è terzo in lista nel Lazio, alle spalle di Casini e di Giulia Bongiorno (Fli). Non si candida invece, come aveva detto, Andrea Riccardi. Nicola Rossi dice no alla deroga e rinuncia a ricandidarsi anche se continuerà a dare un contributo al progetto politico. Non ci sarà neanche Beppe Pisanu, che lascia il Parlamento dopo 40 anni.

In Lombardia il professore lancia nei primi tre posti della lista Gabriele Albertini, Pietro Ichino, Mario Mauro, seguìti dal finiano Benedetto Della Vedova. Mario Sechi, ex direttore del Tempo, è invece capolista in Sardegna. A guidare la lista in Umbria è Linda Lanzillotta, in Piemonte Andrea Oliverio. Due ex esponenti del Pd hanno ottenuto una testa di serie: si tratta di Pietro Ichino (in Toscana, ma è anche secondo in lista in Lombardia) e Alessandro Maran (in Friuli Venezia Giulia).

La pattuglia finiana di Fli è composta da Della Vedova, Alessandro Ruben (quarto in Puglia), Giuseppe Consolo (quinto in Campania) e Mario Baldassarri (quarto in Sicilia) nella lista di Mario Monti al Senato. In ‘pole position’ nel Lazio c’è Giulia Bongiorno, candidata anche a governatore della regione. Per quanto riguarda l’Udc, oltre a Casini, ci sono Roberto Rao (quarto in Lazio), Mauro Libè (secondo in Emilia-Romagna), Antonio De Poli (secondo in Veneto), Michele Trematerra (secondo in Calabria) e Salvatore Ruggeri (secondo in Puglia). Alessio De Giorgi, direttore di Gay.it, è quarto nella lista in Toscana. tmnews

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -