Stato etico: Efsa fissa il fabbisogno giornaliero di calorie

Condividi

 

11 GEN – L’Efsa, l’Autorita’ per la sicurezza alimentare, ha stabilito, in un parere scientifico pubblicato sul sito web, il fabbisogno medio (Ar) di apporto energetico per adulti, neonati e bambini, nonche’ per donne in gravidanza e allattamento. Si tratta di una stima, precisa l’Authority con sede a Parma, quanto piu’ accurata possibile dei fabbisogni calorici di gruppi di popolazione all’interno dell’Europa e aiutera’ le istanze politiche a elaborare e monitorare programmi nutrizionali, nonche’ a promuovere la salute pubblica, inclusa la definizione di linee guida dietetiche basate sugli alimenti.

I fabbisogni energetici medi dei gruppi di eta’ e sesso specificati sono stati calcolati per tener conto dei diversi livelli di attivita’ fisica e si basano su un indice di massa corporea normale presunto di 22 kg/m2. Mentre per le donne in gravidanza, un aumento della massa corporea di 12 kg e’ stato considerato ”ottimale sia per la salute della madre sia per quella del feto”.

Il fabbisogno energetico supplementare a sostegno della gravidanza e’ stato calcolato a 70 kcal/giorno, 260 kcal al giorno e 500 kcal al giorno durante il primo, secondo e terzo trimestre, rispettivamente. Il fabbisogno energetico medio supplementare per le donne che allattano esclusivamente al seno per i primi sei mesi dopo il parto e’ invece stimato a 500 kcal/giorno.

Ecco in sintesi il fabbisogno energetico (Ar), in kcal/giorno, al variare dell’eta’: – 6 anni (Ar) 1.500-1.600 – 12 anni (Ar) 2.000-2.200 – 17 anni (Ar) 2.300-2.900 – 30-39 anni (Ar) 2.000-2.600 – 50-59 anni (Ar) 2.000-2.500 – 70-79 (Ar) 1.800-2.300. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -