Catturata la banda di rapinatori con l’accetta: sono 10 cileni

Condividi

 

11 genn – La polizia di Milano ha arrestato dieci persone, tutte di cittadinanza cilena, che nel novembre scorso avevano rapinato una gioielleria nei pressi di piazzale Corvetto, periferia sud est della citta’.

La rapina era avvenuta nel tardo pomeriggio: due elementi della banda, un ragazzo e una ragazza, fingendosi una coppietta interessata all’acquisto di preziosi, avevano lasciato scivolare un cuneo nella porta di sicurezza, aprendo la strada al resto del gruppo.

Tutto e’ avvenuto in una manciata di secondi: altre cinque persone armate di spranghe e accette hanno fatto irruzione nella gioielleria, devastando le vetrine con particolare violenza e sottraendo gioielli per un valore di circa 13mila euro, prima di essere messi in fuga da tre colpi di pistola esplosi dal proprietario dell’esercizio.

Un cellulare dimenticato sull’auto impiegata per fuggire ha messo gli inquirenti sulle tracce della banda, composta da giovani tra i 21 e i 29 anni (tra cui due ragazze), immigrati irregolari, quasi tutti con precedenti penali per furto, ricettazione e porto abusivo di armi. Le indagini, coordinate dal Pm Daniela Bertolucci, hanno condotto a Pioltello, comune dell’hinterland milanese, dove viveva la maggior parte degli arrestati, compresi tre elementi che facevano da basisti.

Gli arresti sono avvenuti alla fine di dicembre, ma le forze dell’ordine hanno diffuso i dettagli dell’operazione solamente adesso, e stanno proseguendo le indagini per verificare eventuali responsabilita’ della banda in altri episodi simili. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -