Per sfuggire ai vigili, nigeriano già espulso cade dal 2* piano

7 gen. – Per sottrarsi alla polizia locale, clandestino vola dal balcone al secondo piano di una palazzina e finisce in prognosi riservata.
E’ accaduto in serata a Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo). Un nigeriano di 30 anni e’ ricoverato all’ospedale di Teramo dopo essere precipitato da un’altezza di circa 7 metri.

L’extracomunitario era ospite di un connazionale, sposato e padre di due figli che, pero’, per motivi in corso di accertamento da parte dei carabinieri, aveva cacciato di casa moglie e bambini. La donna, per questo motivo, intorno alle 18 si e’ rivolta ai vigili urbani del paese chiedendo aiuto. Agli agenti in servizio ha raccontato di non poter far rientro in casa con i bambini perche’ il marito non voleva. Ha proseguito dicendo che in casa loro c’era un uomo che non conoscevano.

A quel punto, gli agenti sono andati in via Veneto 75 per capire cosa stesse accadendo. L’uomo non ha voluto fornire spiegazioni agli agenti rifiutandosi anche di esibire i documenti, ma soprattutto di presentare il connazionale che ospitava. Dopo molte insistenze, il clandestino si e’ affacciato ma quando la polizia locale gli ha detto di seguirlo perche’ era in stato di fermo, si e’ barricato nella stanza chiudendosi a chiave tentando la fuga dalla grondaia.

Nel frattempo erano stati avvertiti i carabinieri della compagnia di Alba Adriatica che hanno inviato sul posto i colleghi della stazione di Nereto (Teramo). Poco prima che arrivassero i militari, l’uomo e’ volato giu’ dal balcone schiantandosi al suolo. Trasportato d’urgenza all’ospedale, il nigeriano si trova in gravi condizioni ma non corre pericolo di vita.

Era stato gia’ colpito da provvedimento di espulsione firmato lo scorso novembre dal questore di Teramo ma non aveva mai lasciato l’Italia. Sul posto si e’ presentato anche il sindaco della citta’, Rando Angelini, che provvedera’ a dare sistemazione e protezione, attraverso i servizi sociali, alla madre e ai bambini per tutelate la loro incolumita’. Sulle responsabilita’ del marito della donna cacciata di casa stanno indagando i carabinieri che nelle prossime ore potrebbero denunciarlo.
(AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -