Gb: uccise e bruciò il figlio che non imparava il Corano, condannata a 17 anni

7 gen – Condanna a 17 anni di carcere in Gran Bretagna per una donna colpevole di aver picchiato il figlio fino a ucciderlo perche’ non imparava il Corano. Sara Ege, una 33enne laureata in matematica di origini indiane, ha colpito ripetutamente il figlio Yaseen con un bastone nel luglio del 2010 perche’ non memorizzava i versi del testo sacro islamico e ha poi bruciato il cadavere nel tentativo di cancellare le prove.

Gb, Non sapeva a memoria il Corano: madre uccise figlio 7 anni, colpevole

Alla lettura della sentenza presso la Corte di Cardiff in Galles, la donna ha perso i sensi ed e’ stata portata via dall’aula mentre singhiozzava.

Il giudice ha riconosciuto che fino a tre mesi prima della tragedia la Ege era stata una madre modello e che ha in seguito sofferto di un prolungato periodo di depressione. In un primo momento, gli inquirenti avevano creduto che Yaseen fosse morto in un incendio nella sua casa di Pontcanna a Cardiff, ma i successivi esami avevano accertato che il decesso era sopravvenuto prima del rogo.

Il marito della donna, Yousef Ege, 38 anni, e’ stato assolto a dicembre dall’accusa di non aver impedito l’omicidio. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -