Australia: 20 anni di carcere a chi partecipa a conflitto in Siria

4 genn – Rischia fino a 20 anni di carcere chi partecipa al conflitto in corso in Siria, che sia dalla parte dei ribelli o da quella del regime di Bashar al-Assad. E’ stato chiato il portavoce del ministero degli Esteri australiano Bob Carr rivolgendosi ai suoi connazionali dopo la notizia di un cittadino di Melbourne ucciso in Siria mentre combatteva a fianco dei ribelli. Sarebbero oltre un centinaio, secondo i dati in mano al governo di Canberra, gli australiani coinvolti nel conflitto siriano dal 2011.

Siria, Onu: molti combattenti vengono da altri Paesi

Siria: da Londra altri 5 mln di sterline in piu’ per aiutare i ribelli

Russia: l’opposizione siriana è forza paramilitare composta da 65mila mercenari arabi

Siria, Usa: stanziati 25 milioni di $ per sostegno “non letale” a forze di opposizione

Ad Aleppo massacri compiuti da mercenari, assoldati da terroristi islamici radicali

Siria: Assad, questa e’ una guerra orchestrata dall’esterno

”Una persona non puo’ entrare in uno Stato straniero con l’obiettivo di intraprendere attivita’ ostili – ha spiegato Carr – La pena (per questo reato è, ndr) il carcere per 20 anni”. Inoltre ”chiunque in Australia recluti qualcuno da inviare all’estero per combattere rischia sette anni” di carcere.

Sono almeno tre i cittadini australiani di cui si ha notizia della morte in Siria. Tra loro Abu al-Walid al-Australi, originario di Melbourne, ucciso nel fine settimana. Il fondatore del Consiglio arabo australiano Joseph Wakim ha spiegato che molti si sono recati in Siria affermando di voler portare sostegno umanitario, ma poi sono stati coinvolti nei combattimenti. ”Credo che per la maggior parte di loro si tratti di convinzioni personali piuttosto che di un incarico mercenario”, ha detto all’Australian Broadcasting Corporation. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -