Monti: Per questione sociale serve un’altra larga maggioranza

3 genn – Il caso degli Stati Uniti sul ‘fiscal cliff’ è “molto significativo” perché per affrontare il grave disavanzo e debito “persino in quel paese si è fatto ricorso a un accordo tra democratici e repubblicani”, ossia, “la formula alla quale si è fatto ricorso in Italia, per intuizione del Capo dello Stato, con una strana maggioranza che ci ha permesso di superare la gravissima emergenza finanziaria e rimettere in ordine i conti pubblici”.

Rimettere a posto i conti pubblici? Ecco come
Disastro Monti, Bankitalia: Debito pubblico a ottobre supera soglia 2mila mld

Un anno di “Governo Monti”: i dati piu’ eclatanti del disastro

Così Mario Monti, secondo cui “d’ora in poi con l’obiettivo per la crescita e la questione sociale bisognerebbe avere un’altra coalizione, tra coloro che sono disponibili per le riforme e non la conservazione“. Ad ogni modo, “per certi aspetti, in particolare per le riforme istituzionali e elettorale, occorreranno maggioranze larghe“.

La prima azione di alleggerimento fiscale se la coalizione guidata da Monti riuscirà a prevalere alle prossime elezioni politiche sarà sul lavoro. Si tratta di una misura già inserita nella legge di stabilità e prevede di “ridurre tassazione che grava su lavoro, sui lavoratori e sulle imprese, e parallelamente ridurre la spesa”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -