Grecia: sei anni di recessione, aumentano i poveri

3 genn – I greci si preparano a un nuovo anno di sacrifici. La possibilità che il 2013 lasci intravvedere la fine del tunnel è più una speranza che una ipotesi. Per il sesto anno di fila la Grecia è in recessione, col Pil a meno 4,5, e la disoccupazione in aumento. Molti escono dalla classe media, e rinfoltiscono le schiere dei nuovi poveri.

“Sto davvero male, non ce la faccio ad andare avanti. I bambini chiedono il latte, e non ne abbiamo. Cerco lavoro, ma non ne trovo. Al momento sono in mezzo a una strada”.

Una realtà che cresce drammaticamente di giorno in giorno, come spiega il direttore dei servizi sociali del Comune di Patrasso.

“Chiedo a chiunque di sostenere il Banco alimentare. Non domandiamo soldi, chiediamo prodotti alimentari, per poter andare incontro al numero crescente di cittadini che si rivolge a noi. Il numero di greci sotto la linea della povertà sta crescendo costantemente”.

Per continuare a ricevere aiuti da Unione europea e Fondo Monetario la Grecia dovrà varare altre riforme strutturali, che se da un lato abbasseranno il deficit, dall’altro spingeranno sul lastrico altre decine di migliaia di cittadini. euronews

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -