Ingroia contro il procuratore Grasso (Pd): voleva premiare Berlusconi

29 dic – Antonio Ingroia, nell’incontro con i giornalisti che e’ servito a lanciare la sua lista con il sostegno di Idv, Pdci, Prc e Verdi, ha polemizzato con l’ex procuratore nazionale antimafia Piero Grasso che proprio ieri ha annunciato la sua candidatura con il Pd.

”Piero Grasso e’ il collega che voleva dare, nel maggio 2012, un premio, una medaglia al governo Berlusconi per i suoi meriti nella lotta alla mafia. E’ lo stesso procuratore antimafia che e’ diventato tale perche’ scelto da Berlusconi in virtu’ di una legge con la quale venne escluso Gian Carlo Caselli colpevole di aver fatto i processi sul rapporto fra mafia e politica”, ha detto Ingroia. ansa

3 MAGGIO 2012 >>

13 mag – “Darei un premio speciale a Silvio Berlusconi e al suo governo per la lotta alla mafia. Ha introdotto delle leggi che ci hanno consentito di sequestrare in tre anni moltissimi beni ai mafiosi. Siamo arrivati a quaranta miliardi di euro. Poi su altre cose che avevamo chiesto, norme anticorruzione, antiriciclaggio, stiamo ancora aspettando“. Così ha parlato Pietro Grasso, superprocuratore antimafia.
Reagendo col metodo usato spesso dalla sinistra, potremmo dire: ” Coloro che da sinistra attaccano il Cavaliere, stanno facendo un favore alla mafia”. Ma, per fortuna, abbiamo altri principi e altri comportamenti.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -