Riforma Fornero, Cgil: molti pensionati perderanno 1.135 euro

28 dic. – Dal 1 gennaio le pensioni aumenteranno del 3% per essere adeguate al costo della vita ma con il blocco della rivalutazione sei milioni di pensionati nel biennio 2012-2013 si ritroveranno complessivamente con 1.135 euro in meno.
E’ la stima della Spi-Cgil. Il sindacato ricorda che con l’adeguamento al costo della vita una pensione minima passera’ da 481 euro a 495,43 mentre una da 1.000 euro arrivera’ a quota 1.025 euro. Gli aumenti pero’ non varranno per la totalita’ dei pensionati. Nel 2013 sara’ infatti ancora in vigore il blocco della rivalutazione annuale introdotto con la riforma Fornero e valido per le pensioni sopra tre volte la soglia minima. Sei milioni di pensionati vedranno cosi’ invariato il valore della propria pensione per il secondo anno di fila.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -