Immigrati, proteste e strutture danneggiate a Bergamo

Condividi

 

BERGAMO, 27 DIC – Sono stati giorni di tensione a Villa Amadei, struttura di accoglienza di via San Bernardino a Bergamo, per una serie di disordini che hanno visto protagonisti un gruppo di profughi preoccupati per la propria sorte dopo il 31 dicembre, quando terminera’ l’Emergenza Nord Africa.

I profughi che hanno protestato arrivano da Nigeria, Burkina Faso, Mali e Costa d’Avorio: per sedare le proteste sono dovute intervenire le forze dell’ordine: gli immigrati hanno anche danneggiato la struttura. ansa

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Immigrati, proteste e strutture danneggiate a Bergamo”

  1. Struttura danneggiata? Espulsi tutti, e poi cominciare ad espellere tutti gli altri presenti nei CIE italiani. I soldi spendiamoli per gli italiani in difficoltà.

  2. non fate ridere le mosche. frattellanza con tutti

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -