Este, rumeni bivaccano in ospedale: furti e bagni intasati

ESTE, 27 dic – . Rumeni con domicilio… in ospedale. Il freddo imperversa nella Bassa Padovana e c’è chi ha trovato riparo tra le mura dell’ospedale cittadino.

A denunciarlo è il gruppo atestino della Lega Nord per bocca delle consigliere comunali Paola Goisis e Orietta Ravazzolo: «Il gelo ha spinto una piccola colonia di cittadini rumeni, senza fissa dimora, a cercare riparo in ospedale.

Il gruppo, composto di otto persone, di entrambi i sessi, bivacca sulle panche riservate agli utenti degli ambulatori che si trovano al piano terra della struttura sanitaria. Per le loro necessità fisiologiche utilizzano i servizi igienici e già si costatano i primi effetti negativi. I bagni sono stati presto intasati, tanto che i responsabili della manutenzione dell’Usl hanno dovuto chiedere l’intervento di una squadra d’idraulici per consentire il ripristino del funzionamento dei servizi».

«l’igiene personale carente gli utenti dei servizi poliambulatoriali si tengono a debita distanza: un po’ per timore, un po’ per gli sgradevoli odori», segnalando anche un’escalation di piccoli reati nell’ospedale: «In questi giorni sono aumentati i furti: una casualità? I timori e le preoccupazioni delle persone che accedono alla struttura aumentano. Alla sera l’interno della struttura sanitaria diventa una terra di nessuno, dove gli otto possono muoversi liberamente. […]

http://mattinopadova.gelocal.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -