Swaziland: Vietato indossare minigonne, istigano allo stupro

La danza delle canne in cui il re cerca moglie

25 dic.  – Le autorità dello Swaziland hanno deciso di reintrodurre una legge coloniale del 1889 che vieta alle donne di indossare minigonne, perchè istigano allo stupro. Lo ha annunciato un portavoce della polizia, precisando che la norma prevede fino a sei mesi di prigione per i trasgressori.

“Lo stupro è facilitato, perchè è facile rimuovere la minigonna indossata dalle donne”, ha detto Wendy Hleta, citata dal quotidiano locale Independent Online. Il divieto riguarda anche i jeans a vita bassa. Secondo il portavoce, le donne che indossano abiti succinti sono responsabili degli stupri e delle aggressioni che subiscono. “Ho letto sui social networks che gli uomini e perfino le donne hanno la tendenza a ‘spogliare le persone con gli occhi’. Questo è più facile con abiti aderenti o scollati”, ha aggiunto.

Tuttavia, il bando non si applicherà alle donne che ogni anno ballano in topless davanti al re Mswati III, nella cerimonia in cui il monarca sceglie una nuova moglie. Al momento ne conta già 13. (fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -