Van Rompuy: molti hanno previsto il crollo dell’euro, ma non è successo

23 dic – ”Questo e’ stato un anno difficile ma ha segnato un punto di svolta” per uscire dalla crisi della zona euro e per ”tornare alla crescita e alla creazione di posti di lavoro”. Lo afferma il presidente del Consiglio Ue, , in un video pubblicato oggi sulla home page dell’organo europeo dove fa il punto sull’andamento dell’Unione nel corso del 2012.

Un anno che secondo Van Rompuy segna un ”contrasto” tra il primo e l’ultimo trimestre. ”Al principio in molti hanno predetto il crollo dell’euro. Ma niente di tutto questo e’ poi accaduto”.

Il salvataggio dell’euro ci è già costato 1100 miliardi

Euro, Europa, Eurocrati: Mostri al potere

Per quanto riguarda lo strumento di supervisione bancaria unica approvato di recente dal Consiglio, il leader Ue ha quindi sottolineato che ”se si fossero applicate una decina di anni fa, tali musure avrebbero evitato molti dei problemi attuali. E’ un grande passo in avanti, ma dobbiamo continuare”, ha detto.

Van Rompuy ha poi rivolto ”un pensiero a coloro che hanno perso il lavoro in Europa, soprattutto ai giovani che non riescono a trovare il primo impiego e che hanno visto il loro potere d’acquisto ridotto”. A questo proposito, ha aggiunto, ”e’ giusto che il peso della crisi sia condiviso nel modo piu’ equo e possibile”.

Parlando di una ”meravigliosa sorpresa” in merito all’assegnazione del Premio Nobel per la Pace all’Ue, Van Rompuy ha infine inviato un messaggio di auguri di Natale: ”In questo spirito di pace e di valori condivisi, vi auguro buone feste e un felice anno nuovo”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -