Terzi: per l’Italia è fondamentale lavorare con e per la Ue

22 dic – Nella sfida per la crescita economica “per l’Italia è fondamentale lavorare con e per l’Europa, collaborando con gli altri Stati membri nell’individuazione di un percorso comune di crescita”. L

o ha sottolineato il ministro degli Esteri Giulio Terzi introducendo alla Conferenza degli Ambasciatori a Roma l’intervento del suo omologo francese Laurent Fabius. “La crescita – ha evidenziato il titolare della Farnesina – é una sfida comune a tutta l’Europa, chiamata a confrontarsi con un rischio di marginalizzazione non solo economico ma anche politico, sullo scenario mondiale, in cui nessun Paese del continente può ormai svolgere un ruolo determinante da solo”.

E “in questo cammino, l’Italia può contare sulla vicinanza di valori e prospettive con la Francia, con cui condivide non solo l’esigenza di garantire che rigore e crescita costituiscano i due binari del futuro dell’Unione ma anche la consapevolezza che gli interessi nazionali e quelli europei sono indissolubilmente legati nel determinare il ruolo che il continente e ciascun Paese avranno nel mondo”, ha quindi concluso Terzi.

Si conclude “un mandato di governo che ha rappresentato per giudizio diffuso una grande stagione della politica estera europea, atlantica e mediterranea del nostro Paese”. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri Giulio Terzi nel suo intervento alla Conferenza degli ambasciatori poco prima di passare la parola al premier Mario Monti. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -