Scoperta ‘centrale’ di documenti falsi, arrestato marocchino

22 dic – Per avere una patente, un permesso di soggiorno, una carta d’identita’, una polizza assicurativa o qualsiasi altro documento, dietro compenso di denaro, bastava rivolgersi ad un 42enne di nazionalita’ marocchina, M.K., per ottenerlo. Gli agenti del commissariato di polizia di Afragola, in provincia di Napoli, hanno scoperto una vera e propria centrale per il rilascio di documenti falsi.

I poliziotti, a seguito di un’indagine capillare, sono riusciti a bloccare un illecito mercato della truffa e della contraffazione di documenti falsi, localizzando il luogo esatto dove l’uomo aveva nascosto due grossi borsoni contenenti 800 permessi di soggiorno in bianco, 44 permessi di soggiorno del tipo elettronico con microchip, 202 certificati di proprieta’ Aci, 150 patenti rilasciate dalla Mctc, circa 2000 contratti assicurativi di varie compagnie (Genertel, Direct Line, Fondiaria-Sai, UGF Assicurazioni Aurora), 1500 marche da bollo per carte d’identita’ del Comune di Napoli del valore di 5.16 euro ciascuna; e ancora 400 marche da bollo da 14.62 euro ciascuna, migliaia di modelli Cud, nonche’ la somma di 29.800 euro in banconote da 100 euro false, oltre a tanto altro materiale necessario per completare i documenti da falsificare.

Gli agenti, dopo aver effettuato una perquisizione domiciliare nell’abitazione in uso all’uomo, in piazza Gianturco ad Afragola, hanno individuato, in un parcheggio di Marano di Napoli, l’autovettura del marocchino, una Renault Scenic, all’interno della quale erano custoditi i due borsoni recuperati. I documenti, tutti originali in quanto rubati in varie citta’ d’Italia, sono stati sequestrati. L’uomo e’ stato arrestato, perche’ responsabile dei reati di ricettazione e contraffazione, e condotto dagli agenti al Carcere di Poggioreale. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -