Ue: protesta Femen contro Putin a Bruxelles, 4 arrestate

21 dic – Quattro esponenti del gruppo femminista ucraino Femen sono state arrestate oggi in Belgio per aver inscenato una delle loro consuete proteste in topless contro il presidente russo Vladimir Putin, che si trovava a Bruxelles per partecipare a un summit dell’Unione Europea.

Le quattro ragazze si sono denudate mostrando alcuni slogan dipinti sulla pelle, come ”Putin go to hell!”, all’uscita della stazione della metropolitana che si trova nei pressi del quartier generale della Ue. Prima di essere bloccate a terra da una decina di agenti, le ragazze hanno avuto il tempo di inneggiare in inglese alla democrazia e di paragonare Putin all”’apocalisse’.

L’episodio e’ avvenuto poco dopo l’arrivo del leader russo che si e’ incontrato con il presidente della Ue Herman Van Rompuy e il presidente della Commissione europea Jose Manuel Barroso.

Il gruppo Femen ha fatto le sue prima apparizioni nel 2010, con manifestazioni in topless a favore della democrazia e contro la corruzione, tenute in Russia, Ucraina e Londra. A settembre hanno inaugurato un ”centro di addestramento” a Parigi. (fonte AFP).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -