Berlusconi: tecnici accucciati a richieste dell’Europa che portano recessione

21 dic – Silvio Berlusconi è tornato ad attaccare Mario Monti e il suo governo. L’ex premier ha paralto di legislatura sprecata: “In parte il presidente Napolitano ha ragione, con il governo dei tecnici c’era la possibilità di avere la maggioranza per approvare una riforma costituzionale che il governo dei tecnici non ha ritenuto di proporre”. Il Cavaliere ha poi accusato Monti di non avergli fatto neanche una telefonata per rispondere alla sua proposta di federare i moderati. Infine Berlusconi ha lanciato l’ipotesi di un ritorno alla lira se non cambia la Bce.

Berlusconi: la Bce stampi moneta o l’Italia esce dall’euro

“Alla riunione del Ppe ho detto che ero a disposizione per farmi da parte, proponendo Monti. Aspettiamo una risposta ufficiale di Monti, che non ha ritenuto nemmeno di fare una telefonata. Vedremo che dirà, ma mi vedo costretto a essere ancora io a essere il federatore dei moderati”, ha detto l’ex premier al Gr Parlamento. “Lo spread è indipendente dai governi e dipende da altri fattori.

Gli italiani devono capire qualche imbroglio è stato montato dall’ opposizione e dalla grande stampa per far chiudere un governo eletto democraticamente”, ha spiegato Berlusconi aggiungendo che la prima possibile soluzione della crisi è che “la Bce deve diventare la vera banca centrale, garantendo il debito pubblico per far si che gli interessi dei Paesi mediterranei siano gli stessi della Germania. La seconda è disastrosa per l’euro e per l’Ue: i singoli Paesi, stremati dalla differenza dei costi d’interesse di una moneta che è la stessa, arrivano a essere costretti loro a tornare alla moneta nazionale e a uscire dall’euro”.

Berlusconi, lo spread: ”È un imbroglio, cosa ci importa?”

Brunetta: spread è imbroglio, Duetsche Bank oppressa da titoli tossici, vendette 8 mld di debito pubblico italiano

“Si deve puntare a un cambio totale della politica del governo dei tecnici che si sono accucciati di fronte alle richieste dell’Europa, in particolare quella del Nord, che ha imposto politiche di austerità che portano alla recessione e alla depressione“, ha sottolineato Berlusconi. “Bisogna far ripartire le imprese riducendo le tasse”, ha aggiunto.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -