Riccardi: con l’Egitto anche rapporti culturali e religiosi

imam Ahmed al-Tayeb

26 NOV – Per l’Italia, l’Egitto è un paese “più che prioritario”, e il governo intende lavorare su un nuovo modo di tenere relazioni, anche con cultura e religione al centro. Lo ha sottolineato oggi al Cairo il ministro della cooperazione, Andrea Riccardi.

E’ significativo in particolare, ha osservato, l’invito rivolto dal grande imam di Al Azhar Ahmed el Tayyeb allo stesso Riccardi per la conferenza su Islam e Europa, scegliendo una personalità “di un paese occidentale, conosciuta per le sue idee cristiane”.

Conversando con i giornalisti, il ministro ha ricordato che il gran imam ha una posizione di mediazione, che vuole evitare scontri anche in questa difficile fase del paese.

Secondo Riccardi la sua presenza al Cairo da un lato permette all’imam di al Azhar di diffondere la sua idea di democrazia fondata sull’Islam, ma aperta alle minoranze e tollerante. Dall’altra consente all’Italia, che considera l’Egitto come un paese “più che prioritario”, di lavorare su un nuovo modo di tenere relazioni. “Investiamo molto in questo paese da un punto di vista politico ed economico, ma siamo convinti della necessità di avere relazioni nuove. Non basta avere relazioni commerciali, di convenienza. Servono anche di convivenza, quindi culturali e religiose”, soprattutto perché in questa parte del mondo “la religione non è un optional”.

Riccardi incontrerà domani il ministro per la cooperazione egiziano Ashraf el Araby per confermargli gli impegni italiani, ma anche ribadirgli il sostegno del nostro paese a campagne come quella per l’abolizione delle mutilazioni genitali femminili. ansamed

Egitto verso la dittatura: decreto estende i poteri di Morsi

Egitto: scontri con le forze di sicurezza, violenza sui manifestanti

Arzignano: 14enne non va in moschea e lo zio gli taglia un orecchio

Riccardi: “la nostra cultura pubblica arretrata rispetto all’immigrazione”

Qatar censura maialino amico dell’orso Winnie The Pooh: offende l’islam



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -