Inps chiede rimborso per un morto, che invece è vivo

CATANIA, 27 NOV – Restituire 23mila euro incassati come delegata della pensione di invalidita’ di disabile deceduto nel 2003. E’ la richiesta dell’Inps a una donna di Giarre che cura l’uomo, 50enne, che invece e’ ancora vivo.

Dall’istituto previdenziale e’ stato spiegato che la vicenda rientra nei piani di verifica di pagamenti ‘post mortem’, che ha accidentalmente coinvolto l’invalido che avuto pagata sempre la pensione. L’Inps ha avviato l’iter per l’annullamento del rimborso chiesto alla delegata. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -