Dall’Italia altri 200mila euro per Haiti a organizzazione ONU

24 nov – Nuovo intervento della Cooperazione italiana a favore della popolazione di Haiti, duramente colpita dal passaggio dell’uragano Sandy: la Farnesina ha stanziato un ulteriore contributo multilaterale di 200mila euro per sostenere il programma di emergenza del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (Wfp), della durata di sette mesi dal novembre 2012 al maggio 2013, che si pone l’obiettivo di assistere circa un milione di persone dell’isola in grave difficolta’.

Onu: la più grande associazione a delinquere del mondo?

In particolare, l’agenzia Onu intende fornire sostegno nutrizionale ai bambini di eta’ inferiore ai cinque anni, alle donne incinte e in stato di allattamento e organizzare attivita’ di ‘cash for work’ per favorire l’occupazione e procedere ad attivita’ di ripristino di strade rurali, irrigazione della terra, canalizzazioni, terrazzamenti e riforestazione.

Tra le attivita’ del progetto anche la distribuzione mirata di denaro contante ai nuclei piu’ vulnerabili e impossibilitati a svolgere attivita’ lavorative, la fornitura di razioni alimentari per alcuni periodi limitati e l’incremento dei servizi di mensa scolastica nelle zone piu’ colpite. Tutte le attivita’ verranno coordinate con le autorita’ haitiane e i rispettivi ministeri coinvolti, di concerto con le altre agenzie Onu (Unicef, Fao e Ifad) e con Ong. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -