La UE impone a Slovenia nuove aree protette per uccelli selvatici

23 nov – La Slovenia deve individuare un maggior numero di siti per Natura 2000, la rete europea di aree naturali protette. La richiesta arriva dalla Commissione europea, che chiede l’applicazione della direttiva che prevede zone di protezione speciale per la conservazione degli uccelli selvatici.

La Slovenia ha designato 27 zone di tutela, ma il loro numero e la loro estensione sono insufficienti in rapporto all’inventario di aree di rilevanza per gli uccelli, utilizzato dalla Commissione Ue per valutare se gli Stati membri adempiono ai propri obblighi.

Se la Slovenia e’ lo Stato membro con la piu’ elevata percentuale di territorio inclusa nei siti Natura 2000, restano tuttavia da designare ancora 8 siti supplementari, mentre 14 devono essere ampliati per adempiere alle disposizioni della direttiva.

La Commissione Ue ha trasmesso una lettera di messa in mora nel giugno 2007 senza ottenere progressi nel riesame delle zone di protezione speciale. Di qui l’invio oggi del parere motivato (la seconda fase nell’ambito dei procedimenti per infrazione dell’UE). La Slovenia ha ora due mesi per rispondere: in mancanza di una risposta soddisfacente, la Commissione europea puo’ decidere di adire la Corte di giustizia dell’Ue. (ANSAmed)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -