Portoghesi: il Maxxi ha avuto un costo sproporzionato (160 mln di euro)

22 nov – Paolo Portoghesi spara a zero sull’edilizia di pregio in Italia: “I costi dell’edilizia sono troppo alti e lo sono perché c’è questa continua perdita di risorse causata dalla corruzione”.

L’architetto, in un’intervista al portale immobiliare “Il Ghirlandaio”, ha picchiato duro in particolare su alcune recenti scelte costruttive avvenute a Roma, i grattacieli dell’Eur e il Maxxi, emblemi, secondo lui, di tutte le difficoltà che si incontrano in Italia per realizzare opere architettoniche.

Maxxi, museo d’arte contemporanea realizzato da Zaha Hadid, archistar iraqena

“Ho costruito una moschea a Strasburgo che è costata complessivamente sette milioni di euro se l’avessi progettata per l’Italia alla fine sarebbe costata almeno il doppio”, ha specificato Portoghesi. Quanto al museo d’arte contemporanea realizzato pochi anni fa da Zaha Hadid, a suo avviso è stato “costruito con un costo al metro quadro assolutamente sproporzionato”. E sui nuovi grattacieli dell’Eur non ha dubbi: “Li stanno costruendo in un punto completamente sbagliato”.

Male anche le scelte nella gestione della politica museale archeologica. La capitale “ha sbagliato” a non realizzare un unico grande museo archeologico che potesse competere con i Musei Vaticani.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -