Scontri tra studenti e polizia a Palermo, agente ferito

16 nov – Un poliziotto è rimasto ferito durante gli scontri tra studenti, ragazzi dei centri sociali e forze dell’ordine davanti alla presidenza della Regione Siciliana a Palermo nel giorno del corteo promosso dal Coordinamento Studenti Medi Palermo.

L’agente ha un grosso taglio alla mano dopo essere stato colpito da una grossa pietra. La polizia ha sequestrato spranghe e altro materiale rinvenuto ad alcuni dei manifestanti. Altri agenti sono rimasti contusi durante il lancio di pietre e bottiglie e hanno duvuto fare ricorso alle cure dei sanitari di un’ambulanza giunta sul posto.

Lungo corso Vittorio Emanuele in pieno centro è stata costituita una sorta di zona rossa presidiata da agenti, carabinieri in tenuta antisommossa. Molti i negozianti che durante la sassaiola e il lancio di lacrimogeni hanno abbassato le saracinesche. “Sono stati momenti terribili, di vera guerriglia urbana”. Adesso la situazione sembra essere tornata alla calma.

In mattinata il traffico è andato in tilt quando il corteo ha percorso via Maqueda, paralizzando la circolazione in tutto il centro. Anche le auto del presidente del Senato, Renato Schifani, e del presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, sono rimaste bloccate a causa della protesta degli studenti palermitani.

Ad aprire il corteo uno striscione con su scritto “Ma quali ‘Crocette’, ma quali ‘Crocche” noi il futuro ce lo prendiamo ‘a Spinta”’.

“Lo striscione, provocatorio – spiegano gli organizzatori – vuole sottolineare la continuità di gestione dell’ Mpa di Lombardo e la ‘rivoluzione’ di Crocetta e Micciché”.

In testa al corteo gli studenti hanno portato anche vassoi di cannoli e crocchè che ironicamente puntualizzano “la similarità del modus operandi della casta locale da Cuffaro (cannoli) a Crocetta – Miccichè (crocchè), fatta di clientelismo, privilegi e accaparramento dei fondi pubblici”.Presenti cartelli anche contro il ministro per l’Istruzione Francesco Profumo e il ministro del Lavoro, Elsa Fornero. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -