Crisi, Renzi: l’Italia smetta di piangersi addosso

16 nov – ”Quando l’Italia smettera’ di piangersi addosso, l’Italia tornera’ ad essere un grande Paese”. Lo ha detto Matteo Renzi, sindaco di Firenze, intervenendo a ‘Orientagiovani’, organizzata da Confindustria al nuovo Teatro dell’Opera.

”E quando questa generazione – ha detto ancora il sindaco rivolto ai giovani – non credera’ al racconto che fa di lei chi l’ha preceduta, allora questa generazione potra’ davvero portare la rivoluzione della bellezza e la rivoluzione della speranza”.

”Vi auguro – ha detto ancora – di trovare lavoro non perche’ avete una raccomandazione: un Paese civile e’ quello in cui si trova lavoro non perche’ si conosce qualcuno, ma perche’ si conosce qualcosa”.

Pero’, e’ stato l’invito rivolto ai ragazzi, ”chi ha un’idea e ha voglia di inseguirla non si arrenda: se attorno a voi costruiscono un mondo in scala di grigio voi non credeteci: se ci avesse creduto Brunelleschi non avrebbe mai fatto la cupola del Duomo. Non credete a chi vi dice che non ce la farete: se qualcuno vi dice che siete una generazione che non ha futuro, voi chiedete di non essere chiamati con il nome delle loro sconfitte. E quando questa generazione – ha concluso – non credera’ al racconto che fa di lei chi l’ha preceduta, allora questa generazione potra’ davvero portare la rivoluzione della bellezza e la rivoluzione della speranza”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -