Israele: andremo avanti fino a quando Hamas non capira’

15 NOV – Israele è deciso ad andare avanti nell’offensiva su Gaza fino a quando Hamas non capirà che un livello di lanci di razzi contro il territorio israeliano come quello degli ultimi mesi è inaccettabile. Lo ha detto oggi all’ANSA l’ambasciatore dello Stato ebraico a Roma, Naor Gilon.

“L’obiettivo è rendere chiaro all’altra parte che così non si può andare avanti, speriamo che capiscano presto, se no dovremo agire più a lungo e più in profondità”, ha avvertito Gilon.

Secondo l’ambasciatore, Israele è stato bersaglio dall’inizio dell’anno di “circa 800 ordigni” sparati dalla Striscia di Gaza.

Un livello “inaccettabile e insopportabile”, tornato a essere “più o meno pari a quello precedente all’operazione Piombo Fuso” del 2008-2009, ha detto. La decisione di agire, ha sostenuto Gilon, è legata proprio alla nuova escalation di lanci imputata a Hamas e alle altre fazioni radicali palestinesi di Gaza, nonché all’opportunità – aperta da “informazioni” d’intelligence – di colpire da un lato il capo militare di Hamas, Ahmed Jaabari, e dall’altro “depositi di missili Fajjar forniti dall’Iran”: missili il cui raggio minaccia in teoria “Tel Aviv o Gerusalemme”.

Gilon ha additato Jaabari come responsabile diretto di numerosi “attacchi terroristici condotti contro Israele negli ultimi dieci anni” e quale regista della cattura nel 2006 del caporale Ghilad Shalit. ansamed



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -