Funerale bimbi uccisi dal padre perché la madre non portava il velo: insegnati e mamme italiane si presentano velate

14 nov – Sono stati celebrati  a Perugia i funerali di Ahmed e Jihane, i due bambini di otto e dodici anni ammazzati martedi’ scorso dal loro padrea Umbertide. Alla cerimonia, che si e’ tenuta nell’aula grande dell’ospedale perugino, hanno preso parte i compagni di scuola delle piccole vittime, il sindaco di Umbertide Giampiero Giulietti e l’assessore allo politiche scolastiche di Citta’ di Castello.

Marocchino uccide i figli per punire la moglie che non vuole portare il velo

Le due bare, avvolte in un sacco di iuta sono state portate nella sala grande intorno alle undici. Li’ i bambini con un fiore in mano attendevano i loro compagni morti. La loro mamma, Naoual e’ arrivata pochi minuti dopo l’ingresso delle bare, sorretta dalle sorelle. La breve cerimonia e’ stata officiata dall’Imam di Umbertide, Chafiq El Oquayly, che ha pregato prima in arabo e poi in italiano. ”Siamo qui per dare l’addio a due bambini innocenti – ha detto – Quello compiuto e’ un gesto folle e disumano che va contro la religione islamica. Preghiamo Allah affinche’ dia pazienza e forza alla madre per superare questa tragedia”.

Poco prima un anziano aveva chiesto in arabo alle donne di non piangere per aiutare la madre dei bambini a superare questo brutto momento. Le insegnanti dei piccoli e le mamme dei bambini che sono venuti al funerale, si erano messi in testa un foulard, ”in segno di rispetto per la tradizione musulmana”. Le salme dei due bambini verranno rimpatriate domani in Marocco con un volo da Fiumicino. Ad accompagnarle saranno la madre e uno zio. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -