Fornero contro i ‘choosy’: chi ha protestato a Napoli non voleva il dialogo

Condividi

 

12 nov – Ieri gli universitari napoletani della rete Studenti precari e precarie hanno protestato vivacemente contro il ministro Elsa Fornero, in città per un convegno con la collega tedesca Ursula von der Lyden e il ministro Francesco Profumo. Nel corso del corteo  i manifestanti hanno forzato l’alt di polizia e carabinieri e lanciato pietre, mazze e bottiglie verso le forze dell’ordine.

Napoli – Proteste contro la Fornero, scontri con la polizia

Pronta la risposta piccata del ministro: ”Capisco le proteste e me ne dispiace. Sono una persona del dialogo e mi sono anche offerta di parlare con i giovani che oggi hanno protestato. Mi e’ stato detto che non erano interessati a farlo”.

Cosi’ il ministro del Lavoro Elsa Fornero risponde poi a un giornalista che le chiede di commentare gli scontri di studenti e precari con le forze dell’ordine nella tarda mattinata di ieri. ”Abbiamo scelto Napoli perche’ sappiamo che quello del lavoro e’ un problema molto sentito e perche’ vogliamo parlare ai giovani” aggiunge il ministro sottolineando che rispetto alla richiesta di lavoro dei giovani ”non credo esista un’unica risposta. Bisogna puntare su un metodo di lavoro sistematico”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -