Donna uccisa a Napoli, il marito ha confessato

Napoli, 12 nov. – Alla fine e’ crollato: messo sotto torchio dalla polizia, Pasquale Iamone, marito di Antonietta Paparo, la donna uccisa a Napoli la scorsa notte, ha confessato di aver ucciso la moglie.

L’omicidio non e’ maturato, come aveva riferito in un primo momento alla polizia, nell’ambito di una tentata rapina, ma ha uno sfondo passionale. L’uomo, dopo un lungo interrogatorio da parte dei poliziotti della Squadra Mobile, ha ammesso le sue responsabilita’.

In un primo momento Iamone aveva detto che la moglie era stata colpita con un coltello in un tentativo di rapina, ma la sua versione dei fatti non ha convinto la polizia che ha continuato a interrogarlo tutta la notte e ha effettuato sopralluoghi a San Sebastiano a Vesuvio, nel luogo in cui Iamone aveva detto di essersi appartato in auto con la moglie e nel quale sarebbe avvenuta la tentata rapina. Antonetta Paparo, 36 anni, e’ stata colpita tre volte con un coltello che sinora non e’ stato trovato. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -