Grecia: tentativi di suicidio in aumento del 36%

11 nov – Depressione quasi triplicata tra 2008 e 2011, tentativi di suicidio in aumento del 36%, suicidi del 17%: le ricerche scientifiche mostrano il prezzo, in termini di vite umane, che la Grecia sta pagando per via della crisi economica.

Stelios Stylianidis, professore associato di psichiatria sociale alla Panteion University di Atene, a Milano per il congresso dell’Associazione mondiale di Riabilitazione psicosociale, accusa la politica, che nel 2012 ha tagliato il 50% dei fondi. “Non sembra esista una volontà politica del governo, che non prende decisioni ma segue le direttive date dalla troika

. Sembra che il costo della vita umana, il costo psichico dei pazienti, l’abbandono delle famiglie e dei cittadini alla loro sofferenza non abbia costo politico per chi gestisce la crisi in Grecia.

Una ricerca dell’Università di Atene dice che nel 2008 la depressione affliggeva il 3,3% del campione, nel 2011 si è passati all’8,2%. I più colpiti sono i giovani. In Grecia si è cercato di reagire, dice Stylianidis, ma l’emergenza va affrontata a livello europeo. “Se non affrontiamo il problema come spazio europeo lo stesso potrebbe accadere in Italia, Spagna e Portogallo e a tutti i Paesi europei”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -