Siria, Assad dice no al salvacondotto: ”Resterò qui fino alla morte”

8 nov – ”Io sono un siriano, made in Siria, e vivrò e morirò in Siria”. A due giorni dall’ipotesi di un salvacondotto lanciata dal premier britannico David Cameron per mettere fine alla guerra civile, è arrivato il no secco del presidente siriano Bashar al-Assad che, in un’intervista alla televisione ‘Russia Today ha detto a chiare lettere che non ha alcuna intenzione di lasciare il paese.

Gb: salvacondotto per Assad se lascia la Siria

Oltre ad affermare di non aver alcuna intenzione di essere un pupazzo in mano all’Occidente, Assad ha messo in guardia dall’ipotesi di un intervento straniero che rischierebbe di provocare un ”effetto domino” nel mondo.

Siria, Assad: intervento straniero avrebbe ripercussioni mondiali

”Penso che il costo di un’invasione straniera in Siria, se dovesse accadere, sarebbe maggiore rispetto a quanto il mondo intero sia in grado di gestire. Questo provocherebbe un effetto domino che interesserebbe il mondo intero, dall’Atlantico al Pacifico”, ha proseguito Assad. ”Non credo che l’Occidente stia andando in questa direzione, ma se dovessero farlo, nessuno e’ in grado di dire cosa puo’ succedere”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -