Draghi: la crisi e’ arrivata anche in Germania

7 nov. – La crisi del debito europea “e’ arrivata” anche in Germania”. Lo ha detto il presidente del Bce Mario Draghi, spiegando che finora il paese tedesco “poteva dirsi immune da alcune difficolta’ di altri paesi dell’Eurozona”. Ma, ha aggiunto intervenendo ad un convegno a Francoforte sul capitalismo e il futuro dell’economia di mercato, “gli ultimi dati segnalano che gli effetti della crisi si stanno facendo sentire anche sull’economia tedesca”.

Quindi Draghi ha spiegato che “la Germania e’ un’economia aperta e integrata, per questo motivo non sorprende che un rallentamento nel resto dell’Eurozona produca un impatto anche qui”. Infine, ha concluso affermando che “gli effetti finanziari in Germania sono lo specchio degli effetti nel resto dell’Eurozona. Per questo, e’ importante anche per la Germania assicurare la stabilita’ dell’Eurozona, perche’ ne beneficera’ anche lei”.

Il nuovo piano di acquisto bond della Bce consente interventi illimitati sul mercato del debito sovrano e dovrebbe eliminare il timore di una frattura dell’area euro. Sostiene Mario Draghi, secondo il quale l’economia restera’ debole “a breve termine” e l’inflazione “sotto controllo”. “Ci aspettiamo – dice – che scende sotto il 2% l’anno prossimo”. agi



   

 

 

1 Commento per “Draghi: la crisi e’ arrivata anche in Germania”

  1. Antonello Nusca

    Peccato che inflazione bassa significhi bassa occupazione e compressione della quota salari. Spacciarla per connotato “virtuoso” è davvero fuorviante.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -